23 febbraio 2009

La Mia Banca è Differente!


In pratica, c'è la crisi, ma siccome sono bravi ed attenti alle esigenze della clientela modificano unilateralmente il contratto che mi lega a loro dandomi meno interessi a credito sulle giacenze in conto corrente.

Ebbene sì, questo è il sistema italiano che permette ad una parte di modificare a piacimento le condizioni contrattuali a danno dell'altro contraente.

E' questo il rapporto fiduciario che lega le banche italiane ai loro clienti, permettendo alle prime di sfruttare ogni condizione del mercato finanziario per infinocchiare quelli che, fino a prova contraria, gli prestano i soldi!

Sarebbe bello poter comportarsi nella stessa maniera con i nostri creditori: ti devo 1000 Euro? Beh, visto che c'è la crisi finanziaria, te ne ridarò 900 in 5 anni, ma solo se l'Euribor rimane sotto il 4%...

Disgusting.

2 commenti:

Gianluigi ha detto...

Restando sempre irrisolto il dubbio se "rubano" di più le banche o le assicurazione, vorrei, caro Gaspa, che tu accertassi cosa ha firmato al momento dell'apertura del rapporto con la CREDEM.
Penso che ci sia una clausola esplicita che autorizza l'istituto bancario a modificare il tasso al variare dell'EURIBOR, o di altri parametri collegati al tasso ufficiale di sconto.
Se così è, come temo, loro sono in una botte di ferro.

Gaspa ha detto...

Mica ho detto che lo fanno illegalmente altrimenti avrebbero già chiuso da un pezzo...

Certamente non è un comportamento molto corretto nei confronti del cliente.

Tra la'ltro si tratta di pochi spicci, ma pochi spicci per tanti clienti, fanno tanti soldi...

Diciamo che loro fanno quel che vogliono e io lo faccio sapere, così uno che vuole aprire un conto ci pensa due volte prima di rivolgersi a certe banche.