08 luglio 2008

W gli Inglesi!

Ecco un altro motivo per amare la cultura anglosassone:


Nella chiesa anglicana le donne potevano già esercitare il pastorato, oggi possono accedere anche ai livelli maggiori della gerarchia ecclesiastica.
Sembrava un paradosso il fatto che il capo della chiesa inglese fosse una donna, la regina Elisabetta II, mentre i ruoli intermedi non potevano essere ricoperti da membri di sesso femminile.
Oggi anche questa discriminazione è stata abbattuta e le donne hanno realmente gli stessi diritti degli uomini, dopo 1700 anni di cristiana prevaricazione maschilista post concilio di Nicea.
Il Vaticano ha già dichiarato che questo è un "gravissimo strappo alla tradizione" che pregiudica fortemente i rapporti tra cattolici ed anglicani.
Secondo me, invece, la chiesa protestante può dare lezioni al Vaticano, che permane sul fronte retrogrado dai tempi della Contro-Riforma.
Non si può insistere, come è solito fare il Papa, nel condannare la discriminazione della donna, soprattutto nel mondo musulmano, e poi discriminarla di fatto nelle proprie istituzioni!

W le donne, siano esse laiche, atee, preti, vescovi e magari, in futuro, Papi!

Sarebbe un piccolo passo indietro per l'uomo, ma un grande passo avanti per l'Umanità!

2 commenti:

cabbagejuice ha detto...

Tanta stupidità è stata il risultato dall'applicazione della anti-discriminazione ciecamente. La tradizione ha i relativi usi e motivi. Personalmente, non sono disturbata da tutto i preti cattolichi sono maschi. Le donne: "uguaglianza secondo la legge, ma differente."
Viva la differenza!!

Anonimo ha detto...

Ciao Gaspa!
Perchè non tratti argomenti più profondi?? che ne so, un angolo dedicato al calciomercato, o ancor meglio al subbuteo!
Scherzo!
Continua così e da novembre in poi voglio vedere tutte le statistiche del dopo partita del Gallo!
Becca