03 dicembre 2009

La Lega svela i suoi candidati a Senigallia!

Giornata di mercato e ricca di impegni, questo giovedì senigalliese verrà ricordato a lungo poiché la Lega Centro-Nord ha finalmente svelato il suo organigramma ed il suo candidato sindaco alle prossime elezioni comunali.

Candidato sindaco sarà l'ex comunista radical-chic A. Scaloni, mentre l'incarico di segretario del partito è stato affidato a Quilly. I due poeti dialettali hanno accettato con entusiasmo i nuovi impegni e si apprestano a guidare la campagna elettorale al fine di conquistare l'ambìto trono lasciato vacante dalla zarina di Monterado.

Da buoni leghisti, i sommi poeti hanno subito affermato che la lista sarà composta solo da senigalliesi D.O.C. da almeno 4 generazioni e che quindi non verranno accettate le auto-candidature extra-comunali come quelle di Serena M., nota blogger sobillatrice dell'entroterra corinaldese.

Le reazioni politiche non si sono fatte attendere:
  • l'IDV senigalliese si è diviso ancora. A furia di dividersi, presto si arriverà all'atomo e fra qualche tempo al bosone di Hicks.
  • Il PDL dichiara: ben venga la lista leghista! Mark Anthony è un eterno perdente quindi non ci resta che puntare sui giovani poeti dialettali!
  • Il CERN di Ginevra commenta le divisioni dell'IDV senigalliese: "se vi avessimo conosciuto prima, avremmo evitato di spendere un miliardo di dollari per costruire l'acceleratore di particelle!".
  • Dal Colle (del Cavallo) M. Scaloni dichiara: "prima di candidarsi, mio fratello pubblichi il suo 740, mentre Quilly depositi in cancelleria le bobine degli scontrini del suo registratore di cassa!".
  • Il Mezza Canaja, nella persona del sub-comandante Fagiulìn, annuncia: stiamo già scaldando le mazze per accogliere calorosamente le due ex-costole della sinistra passate alla Lega Centro-Nord!
  • La Plaga di Velluto, dal suo blog, tuona sarcastico: "io l'ho sempre saputo che eran' dò testadeca..."!
  • Daniele Sun, commentando su VS, annuncia che forse voterà per Quilly e Scaloni o forse no.
  • Dal Colle (del Cavallo) GLM dichiara: "l'olio d'oliva di quest'anno è poco, ma buono!".
  • L'avvocato Bob Heavens, venuto a conoscenza della notizia e citando Anassimandro da Ellenopolis, dichiara: "σκάλες έσπασε μπάλες του".
  • Il gruppo salafita per la predicazione e l'insegnamento del Corano, nella persona dell'Imam Malìh Makìh, ha aggiunto: "siamo pronti a sostenere Scaloni, ma solo se avremo il permesso di costruire una moschea e due minareti sulle rovine del ghetto ebraico in deroga al piano Cervellati".
  • La Curia, tramite la sua emittente Radio Duomo, interviene in favore di Serena M.: "anche gli extra-comunali hanno dei diritti, questa è pura discriminazione razzista!"
  • Il traduttore di Gugol ha appena decrittato la citazione dal greco antico dell'avvocato Heavens. Nel testo di Anassimandro c'è scritto letteralmente: "Scaloni ha rotto i cojoni".
Previsti nuovi sviluppi dopo la fine del mercato.

Last updates:
  • Don Benito Nazzi, appartenente alla falange crociata per la diffusione coatta del cristianesimo, ha concesso il suo endorsement a Scaloni affermando: "a Senigallia servono due croci, una sulla scheda elettorale per il sindaco Scaloni, l'altra sullo stemma del comune, troppo laico per la città natale del beato Pio IX!".
  • Alla domanda della giornalista Marie Therese Blanchard, che chiedeva come intendesse portare avanti la sua campagna elettorale, lo Scaloni ha risposto: "per ora faccio cose, vedo gente e scrivo poesie...".
Ultim'ora sconcertante:
  • Serena M. chiede le dimissioni del neo-segretario leghista Quilly perché afferma di aver scoperto le sue origini non senigalliesi. La blogger corinaldese ha dichiarato: "Quilly è un falso senigalliese, è originario di Marotta ed io ho una foto che lo prova!".
  • Panico nell'entourage di Quilly. Solo il suo portavoce Maurizio P. ha rilasciato una dichiarazione ai microfoni di Radio Velluto: "è tutta una bufala, una montatura! Se Quilly non è senigalliese, io so scrivere correttamente in italiano!".


5 commenti:

Gianluigi ha detto...

Scherzi a parte di queste uscite che aprono la mente, e dico davvero, ce ne vorrebbero a decine.
Dall'olio d'oliva il passo a quello di ricino non è poi tanto impegnativo!

quilly ha detto...

Ah ah ah ah!
Il Gaspa satirico è come una madonata nelle garognole......

La Talpa ha detto...

attenzione Quilly, ho la foto che testimonia le tue losche origini: se non vuoi che la mandi a Libero, vediamoci giovedì mattina alle 10 al solito posto. Porta la grana...

Malih ha detto...

in nome del gran visir nonchè imam e sultano del elrion del port il molto barbuto molto poligamo e momentaneamente impegnato in una corsa di dromedari, Malìh MaKìh,apporto la seguente rettifica: il minareto lo vuole direttamente sulla rotonda a mare

Salam Alaikum

Gaspa ha detto...

Alaikum salam!

Ma il minareto lo devi chiedere a Scaloni, non a me!